TaoFilmFest 2015

61 Taormina Film Fest
SPAZIO CINEMA
61
Taormina
Film Festival


Reportage
by
Mariangiola
Castrovilli


QUI... >>>

Mariangiola Castrovilli Spazio Cinema 61 TaoFilmFest

Cannes 2015

68 Festival de Cannes
DU 13 AU 24
MAI 2015

QUI . . . > > >

ESPACE
CINEMA

de

MARIANGIOLA
CASTROVILLI

Cannes 2015 - Espace Cinema de Mariangiola Castrovilli

Cortinametraggio

Cortinametraggio 2015

SPAZIO CINEMA

di

Mariangiola
Castrovilli

QUI . . . > > >

Cortinametraggio 2015 - Mariangiola Castrovilli - Spazio Cinema 001

AltaModa 2015

AltaRomaAltaModa 2015

Reportage by

MARIANGIOLA
CASTROVILLI

QUI . . . > > >

Mariangiola Castrovilli - Spazio Moda

Mar del Plata 2014

Poster - Mar del Plata 2014

Del 22 al 30 de
Noviembre 2014

Mariangiiola Castrovilli - Reportage Mardel Plata 2014

QUI . . . > > >

I Reportage di
Mariangiola
Castrovilli

Premio Astor

39 TIFF 2014

TORONTO
sept 4-14

TIFF

I REPORTAGE

Qui... I Reportage

Espace Cinema
de

MARIANGIOLA
CASTROVILLI

Oltrepensiero Mews - Web TV

38 FFM 2014

du 21 aot
au 1 septembre
2014

38 FFM 2014 

REPORTAGE
de

Mariangiola
Castrovilli

38 FFM 2014 - Mariangiola Castrovilli 


MONTREAL

Eventi Moda

AltaRomaAltaModa

Reportage by


MARIANGIOLA
CASTROVILLI

QUI . . .  > > >

Spazio Moda - Mariangiola Castrovilli 

 AltaRomaAltaModa

Nastri d'Argento

68 edizione

2014

Nastri d'Argento 2014

Reportage di

Mariangiola
Castrovilli

QUI . . . > > >

Reportage Mariangiola Castrovilli


SNGCI
 

Taormina 2014

Logo 60 Taormina

TaorminaFilmFest

60poster 

14 - 21 giugno 2014

Mariangiola Castrovilli 

QUI . . . > > >

I Reportage di
Mariangiola
Castrovilli 

Festival de Cannes

67e Cannes 2014

DU 14 AU 25
MAI 2014

QUI . . . > > >

ESPACE
CINEMA

de

MARIANGIOLA
CASTROVILLI

Cannes 2014 - Espace Cinema de Mariangiola Castrovilli

IKSV Film 2014

33
ISTANBUL
INTERNATIONAL
FILM FESTIVAL

33 Istanbul International Film Festival 2014

5 - 20
APRIL 2014

Mariangiola Castrovilli
TALKING ABOUT CINEMA

by

Mariangiola
Castrovilli

QUI . . . >>>

IKSV 2014


Hong Kong

2014

2014 Hong Hong -Mariangiola Castrovilli 

ALLA SCOPERTA DI
HONG KONG

con
Mariangiola Castrovilli 


QUI . . .  > > >

Hong Kong - OLTREPENSIERO

Festival do Rio

Festival do Rio

26 de Setembro
a
10 de Outubro

Festival

QUI ... >

I REPORTAGE

Mariangiola Castrovilli

MARIANGIOLA
CASTROVILLI 

Franco Iosa(Gicar) - Ad majora semper, questo il suo motto.Franco Iosa, 65 anni, la terza volta consecutiva che partecipa alle spedizioni scientifiche Sulle Orme del Grande Squalo Bianco del Prof. Primo Micarelli e questanno anche il fotografo ufficiale del Viaggio di Studio. Non pi giovanissimo, per certi aspetti, soprattutto nei confronti dei componenti pi piccoli, il pap dellequipe, ha voluto cogliere loccasione di questa VII missione per dedicare qualche giorno in pi alla sua visita del Sud Africa. E proprio per questa ragione partito da Venezia il 15 Aprile scorso con volo Emirates con qualche giorno di anticipo rispetto al resto del gruppo. Al Saxon Lodge con Saretta (Sara Andreotti) e Mike Rutzenera l ad accogliere e, allo stesso tempo, unirsi al Big Team che arrivato a Gansbaai domenica 18. Il 25 Aprile, data di partenza dellEquipe 2010 per ritornare in Italia, far parte, invece, del farewell committee e prolungher cos la permanenza fino al 3 Maggio per far rientro nella sua Venezia il giorno successivo.
Il suo grande desiderio fotografare Cape Agulhas la punta pi meridionale del continente Sud Africano. Fotografare Cape Town dalla cima di Table Mountain, fotografare le grandi Razze. E poi? Nessun programma definitivo afferma Franco Iosa. Sar unavventura da vivere giorno per giorno decidendo in base alle da sinistra: Primo Micarelli, Franco Iosa, Sara Andreotticondizioni meteo, alla disponibilit di mezzi e magari anche a quella di Saretta di farmi da guida. Laddove possibile mander mie notizie e foto da aggiungere in coda al diario di bordo della missione. E la promessa che fa ad Oltrepensiero.it anche se va puntualizzato, comunque, che il motivo fondamentale del suo viaggio assolutamente la Missione (non c termine pi adatto che possa esprimere lesatto significato di questo Viaggio di Studi sottolinea Iosa), dove, anche aiutato da una buona dose di fortuna, spera di produrre un supporto fotografico di ottima qualit.
Lo abbiamo sentito per telefono qualche giorno prima che partisse e gli abbiamo chiesto di spiegarci meglio il perch di questo suo terzo viaggio consecutivo in SudAfrica. E una domanda alla quale non si pu rispondere su due piedi, che non pu essere liquidata nel breve spazio di un colloquio telefonico puntualizza. Vi scriver una lettera.
E la missiva arrivata, come fosse un messaggio in bottiglia.
E una lunga conversazione con se stesso riflettendo come in uno specchio quella domanda che gli avevamo posto e allo stesso tempo parlando a tutti.Ne esce uno spaccato della sua personalit, ma anche dellambiente sudafricano, delle sensazioni che si provano soprattutto quando si a contatto con lo Squalo Bianco e dei problemi legati alla sua salvaguardia ed al suo rispetto cercando di sfatare luoghi comuni e far breccia nella scarsa sensibilit di noi tutti.
Ve la proponiamo, nella pagina che segue,in versione integrale anche perch da lesatta misura di questa spedizione, o meglio Missione come direbbe Franco Iosa, al di l delle ricerche sul campo e dei risultati scientifici, anch'essi ovviamente importanti,nella felice formula di questo Viaggio di Studioche unisce professori universitari e studenti, subacquei e semplici appassionaticon una carica umanitaria ed una passione senza uguali.


Franco Iosa a Gansbaai(Franco Iosa) -
Mi chiedi perch per la terza volta in Sud Africa. Laggi a Gansbaai in un piccolo paese di pescatori, posto a sud, in una delle punte estreme del grande continente. Cosa ti attrae cos tanto da affrontare un viaggio lunghissimo, ore ed ore di aeroplano, attese nei terminal, trafile di controlli, lunghi tragitti in macchia e bagagli da trascinare da una parte allaltra. Dici che non una vacanza, un viaggio studio. Ma tu non sei un biologo che fa ricerca o uno studente che deve mettere quanto pi possibile nel suo bagaglio di conoscenza ed esperienze. Dimmi, solamente una curiosit? Non sei rimasto soddisfatto delle precedenti esperienze? Non hai sentito abbastanza nelle lunghe ore di conferenze? Non hai ancora capito che cos il Grande Squalo Bianco? Sai che ti dico amico mio: non se ne ha mai abbastanza di assistere a lezioni e conferenze dedicate esclusivamente al Grande Squalo Bianco. Non sono mai sazio delle parole dette e delle immagini proiettate in un piccolo schermo, dove ogni cosa appare ingigantita. Le conferenze di Primo Micarelli, di Sara Andreotti e di Emilio Sperone, non sono mai le stesse, ogni volta sono pi ricche di particolari, dove cogli anche le parole che precedentemente erano sfuggite. Non di meno le conferenze e le esperienze dirette di Michael Rutzen che con il suo carisma, quasi fosse dotato di un potente magnetismo, cattura la totale attenzione di qualsiasi audience. Sai che ti dico amico mio, non mai abbastanza.
E solo questo?
Alba sudafricanaNo, non solo questo. Tutto comincia alle primissime luci dellalba, quando infocati raggi spuntando dallorizzonte dei due oceani, lAtlantico e lIndiano, impongono alla notte di far posto al nuovo sorgere del sole. E mentre aspetto lapparire del grande cerchio rosso aspiro profondamente laria fresca del mattino pregna di salsedine. Il silenzio della notte viene rotto dalle grida dei gabbiani e delle sule che salutano limminenza del nuovo giorno. Uno ad uno i compagni di avventura silenziosamente si avvicinano, anche loro vogliono vivere il grande evento. Il chiarore aumenta ed ecco il rinnovo della magia. Lontanissimo un cerchio piccolo e rosso, che sembra sbucare dalloceano, disegna una lunga striscia luminosa sulla vasta superficie dacqua leggermente increspata. Vorrei fermare questo momento perch so con quale velocit il piccolo arco diventer una grande sfera infuocata, sulla quale non potr fissare il mio sguardo. Ti sembra poco? quante volte hai potuto assistere a questo grande evento, vedere i raggi del sole passare tra nuvole sparse ed irradiarsi nel cielo, spostare le ombre della notte per far posto alla luce. Raramente credo. I profili delle case, dei palazzoni dei rumori della grande citt, dellaria stagna delle polveri e dei gas di scarico non ti consentono di godere appieno il Grande Evento Il nuovo Giorno. Cos cominciano le giornate a Gansbaai.
Il "Barracuda"Con il team al completo salgo a bordo del Barracuda, limbarcazione che mi porter sul viale degli squali, una fascia di corrente in mezzo alloceano che passa tra due isole. Luna abitata da cormorani e pinguini, laltra popolata esclusivamente dalle otarie, dette anche foche del capo. in quel viale, invisibile agli occhi inesperti, che gli squali incrociano le loro prede.
Appena salgo a bordo il lieve ondeggiare dellimbarcazione mi anticipa le emozioni, mi fa pregustare il forte beccheggio che dovr affrontare per uscire dal piccolo porticciolo di Kleinbaai. Due potenti motori spingono il motoscafo lungo un piccolo canale scavato nel duro fondale roccioso. Il Barracuda taglia di traverso le onde che prepotenti si frangono sulle rocce emergenti vicinissime alle fiancate. Pilotato con maestria da Mike Rutzen, lo scafo si impenna per poi ricadere, con un grande tonfo, pronto ad affrontare con decisione londa successiva. Superata la bocca del canale i motori vengono portati alla massima potenza ed in aperto oceano la prua taglia londa lunga sollevando intensi spruzzi che mi colgono di sorpresa ed il sapore della salsedine sulle labbra mi fa pregustare ci che mi aspetta nella shark alley.
Alla fonda tutto avviene rapidamente, intento a vivere tutte le operazioni di bordo, non mi accorgo del nuovo silenzio che sovrasta loceano, non pi spinto dai motori il Barracuda alla merc delle onde, il beccheggio ed il rollio diventano parte di me. Le narici vengono colpite dallodore pungente del chum che viene versato in mare. Una mistura di sangue, frammenti di pesce lasciato macerare e grassi che lasciano striature oleose sulla superficie dellacqua. Trasportato dalla corrente, questa brodaglia traccia una lunga scia odorosa che serve per attirare gli squali verso lesca. Immagino che per loro sia come per me quando laria mi porta il profumo di una grigliata fatta allaperto in qualche giardino nelle vicinanze e mi stimola la voglia di partecipare al banchetto.
Pronto, con la muta indossata comincio la paziente attesa. Ogni volta che il marinaio butta in acqua il chum i gabbiani del capo, che gridando volteggiando sopra le nostre teste, acrobaticamente si tuffano e si contendono piccoli resti di pesce. Pochi centimetri sotto la superficie miriadi di pesciolini aspettano quel che per loro un lauto pasto. Dalla vicina a Dyer Island centinaia e centinaia di cormorani si levano in volo ed in grandi formazioni, passando a prua come a poppa, a babordo come a tribordo, sfiorando la cima delle onde si dirigono verso lontane zone di pesca, rimarranno in mezzo alloceano per tutto il giorno e torneranno solo a sera con il gozzo pieno per sfamare i pulcini lasciati sullisola. Piccole ombre passano vicine allo scafo, emergono per respirare e guardano incuriosite, sono le Otarie del Capo, che dopo la battuta di pesca notturna, ritornano al loro isolotto roccioso, dove i piccoli aspettano la loro razione di latte. Sono certamente molto esperte, sembra che sappiano che sta per arrivare unospite con il quale non possono condividere lo stesso spazio. Rapidamente come sono apparse si tuffano tra i flutti e scompaiono. Mimetizzate con il contrasto del fondale nuoteranno fino alla loro Geyser Rock per riunirsi alle migliaia di compagne che rumorosamente danno vita allisolotto. E dove i maschi dominati con assordanti grida delimitano il territorio e tengono sotto controllo il loro harem.
La gabbia di sicurezza saldamente assicurata fuori bordo, il primo avviso viene dato dal marinaio che controlla lesca. I suoi occhiali con le lenti polarizzate e la sua esperienza gli permettono di vedere, molto prima di me, lombra scura del grande squalo che si sta avvicinando. Guardo, e riguardo nella direzione indicata e non vedo nulla, mi sento imbranato e frustrato, poi ecco la grande pinna dorsale che fende la superficie dellacqua senza farla increspare. lui il Grande Squalo Bianco. Si avvicina lentamente, tutti i suoi sensi finissimi sono stimolati, cauto, ispeziona attentamente lo scenario che gli si presenta davanti, percepisce che questa lorigine della scia odorosa che lo ha attirato. Ora deve capire, passa vicinissimo allesca ma non si avventa su di essa come mi aspettavo. La sua circospezione mi lascia perplesso, in quel momento capisco che non e quellanimale vorace senza cervello che si avventa su qualsiasi cosa si muova o fluttui nellacqua.
Scendo dentro quella gabbia che da assoluta sicurezza. Stoicamente affronto lacqua freddissima, tra i 12 e 15 gradi. Non posso fare a meno di soddisfare la curiosit che mi pervade. Vedere, nel suo ambiente, questo enorme pesce muoversi con grazia e maestosit unestasi. Piccoli movimenti della sua grande pinna caudale danno una forza propulsiva che lo fanno avanzare senza sforzo apparente. Le pinne laterali sembrano ali di un caccia militare, che, in combinazione con la pinna dorsale, gli permettono virate acrobatiche. La bocca leggermente aperta lascia intravvedere file di bianchi denti affilatissimi, litri e litri dacqua passano attraverso le branchie fornendo tutto lossigeno necessario a questa Macchina meravigliosa. Affascinato, rimango in apnea pi a lungo possibile, non voglio perdere nemmeno un secondo di questa visione. Lui si avvicina alla gabbia, nel suo passaggio mi scruta e sembra dirmi: "Che fai qua, non il tuo ambiente, questo il mio dominio. Ti chiedo solo di rispettarlo. Non inquinarlo, io sono qui per mantenere un sano equilibrio dellecosistema marino. Devo farlo con i mezzi affinati in migliaia danni di evoluzione. Non vado oltre il mio compito nella selezione delle prede". Una volta fuori dalla gabbia, appoggiato alla murata con la macchina fotografica, scatto sequenze di fotogrammi che serviranno poi ai biologi come mezzo identificativo dei vari avvistamenti. Fotografo la sua reazione quando gli viene offerto un trancio di pesce o una sagoma di otaria. Un complemento alle videoriprese fatte per studiare il comportamento in superficie del grande Carcharodon Carcharias.
Ammiro le sue evoluzioni quando cerca di azzannare lesca che gli viene sottratta, sono impressionato nel vedere con quale agilit, questo pesce di oltre 4 Mt., compie una stretta virata di 180 per tornare sullesca che gli era sfuggita. Percepisco la sua grande forza quando azzanna il trancio di tonno e con denti affilatissimi taglia la sagola che tratteneva il ghiotto boccone. Linsieme delle conferenze, delle lezioni di biologia marina e dellosservazione diretta, rafforzano il mio convincimento che imperativo fare qualche cosa, qualsiasi cosa utile per instillare nella mente delle persone, lassoluta necessit di salvaguardare lambiente marino nel suo complesso. Cominciando proprio dai predatori allapice della catena alimentare. Con le appropriate cognizioni, anche il solo contraddire le errate informazioni, diffuse con vari mezzi, utile alla causa per la salvaguardia di tutte quelle specie che oggi sono a rischio di estinzione e prevenire che altre raggiungano questo status. Sai che ti dico amico mio, per saziare la mia curiosit ed arricchire la mia conoscenza, non ho mai visto o sentito abbastanza.
Ed ora parto e vi saluto, con sincera amicizia Iosa Franco.



FRANCO IOSA

"Get the Flash Player" "to see this gallery."





Last Updated (Tuesday, 20 April 2010 18:42)

Premio ArgenPic

Locandina ArgenPic - Proroga 30 Giugno 2017
PREMIO

ARGENPIC

2017 - 2^ Edizione


Narrativa
Giornalismo - Poesia

REGOLAMENTO

NEWS

Proroga SCADENZA

30 GUGNO

2017



Archivio Edizione 2016
Bando  -  Reportage
Premiazione

Oltrepensiero Red

Videopensiero . OltrepensieroNews WebTv - YouTube
OLTREPENSIERO Redazione

WebTv - YouTube

by


OLTREPENSIERO NEWS


Top Reporter

LE NEWS

di

OLTREPENSIERO.IT

su

Logo YouReporter

Video e PhotoGallery

QUI . . .  > > > 

Seguici anche su...
Festival Sanremo

Festival di Sanremo 2015

FOCUS


DEAR JACK

SANREMO 2015

DEAR JACK SANREMO 2015

QUI . . . > > >

Salute

L'Agenda

di

Mariangiola
Castrovilli

Salute - L'Agenda di Mariangiola Castrovilli

I Consigli del Medico

QUI . . . > > >

Psicoterapia

RIFLESSIONI

Riflessioni

Francesca Carolei

Psicologa
Psicoterapeuta

WebMagazineTv


Mariangiola Castrovilli

MARIANGIOLA

CASTROVILLI

Reportage
I REPORTAGE

Walking
around the world 

Eventi

TARQUINIA
dal 27/9 al 14/12

Tarquinia

- A PORTE APERTE -
Un Museo nella Citt

Tarquinia A Porte Aperte

QUI ... > > >

ArteStoriaCultura
ConvegniMostre
Libri - Film - Concerti
Visite guidate
Siti archeologici
Momumenti

Lucca Comics

LUCCA

31 OTTOBRE
3 NOVEMBRE
2013

Lucca Comics & Games 2013

QUI...>

SPECIAL NEWS by


MANILA MANZO
&
MIRKO MOSCETTI



Festival Internazionale
del Fumetto,
del Cinema d'Animazione,
dell'Illustrazione
e del Gioco

Biologia Marina
Squalo Bianco

LE MISSIONE SCIENTIFICHE
IN SUD AFRICA


CON IL BIOLOGO
PRIMO MICARELLI

SUlle Orme del Grande Squalo Bianco


TUTTI I PARTICOLARI
ON-LINE


STORIA,
AGGIORNAMENTI, NEWS
IL DIARIO DI BORDO,
COMMENTI, RISULTATI,
VIDEO E CURIOSITA'


ENGLISH ITALIANO
FOLLOWING
THE GREAT WHITE SHARK


Leggere il Diario di Bordo

DALL'OCEANO INDIANO
LE CRONACHE
DI UN' ESPERIENZA
INDIMENTICABILE


Following the Great White Shark

SCIENTIFIC EXPEDITION

2000  -  2003

2004  -  2005

2007  -  2008

2009  -  2010

2011  -  2012

2013  -  2014

SHARK DIVING UNLIMITED

Diretta WebTV

PASQUA
A
TARQUINIA
Cristo Risorto Tarquinia
PROCESSIONE
CRISTO RISORTO

20 APRILE 2014

a partire dalle
ORE 15.00

Oltrepensiero - MilioniSat

La registrazione della

DIRETTA 
STREAMING

QUI ... >>>

MiBAC

MiBAC

YouTube MiBAC

Internet Culturale

Eventi Culturali

REGIONE
PER REGIONE

CITTA' PER CITTA'


Eventi Culturali

Concorsi Letterari

Concorsi Letterari

TUTTI I PIU'
IMPORTANTI
CONCORSI
INTERNAZIONALI

Specchio Romano

Specchio Romano

Rivista Telematica
di Cultura

Roma

Direttore Responsabile
Cinzia Dal Maso

Cinzia Dal Maso

Aquarium

Aquarium Mondo Marino

Massa Marittima (GR)





AQUARIUM
MONDO MARINO


Centro Studi Squali  

Calendario 2014

SCHEMA -
- PIOGGIA
NULLA -
- ARCHIVIO
ISTANTE -
- SACRIFICIO
DESIDERIO -
- SOGNO
MARE - 

fantaSie 2014 - Calendario e Poesie

POESIE
di
STEFANIA BIANCHI

Qui ... > > >

Stefania Bianchi - 2014
Reciti senza saperlo
i sensi protratti
nel tempo

di oscure simbiosi
che speri di occupare.
Reciti nel vuoto
che non accetti...

ADNKRONOS


IBS

ibs