Las Cosas Como Son (Things the way they are) di Fernando Lavanderos, intervistato da Mariangiola Castrovilli sul Bosforo nel corso del 33° Istanbul International film Festival, continua a raccogliere il plauso della critica con le sue rappresentazioni sulle conflittuali differenze culturali e dei moderni rituali di corteggiamento. - Trenta anni, Jerónimo , interpretato dal fotografo Cristóbal Palma, è un uomo solitario. Vive in Cile in una grande casa a Santiago e si guadagna da vivere affittando stanze ai viaggiatori stranieri. Il suo nuovo inquilino, Sanna (Ragni Orsal), è una bella ragazza norvegese che lavora come insegnante di recitazione per i bambini poveri . Sanna ha uno spirito avventuroso e vuole sperimentare tutto ciò che può. La sua natura è completamente diversa da quella di Jerónimo che però finisce con il corteggiarla fino a diventare, per lui, una vera e propria ossessione.

THINGS THE WAY THEY ARE | LAS COSAS COMO SON | Director: Fernando Lavanderos / Screenwriter: Fernando Lavanderos , Rodrigo Ossandón, Gonzalo Verdugo / DOP: Andrés Garcés / Editor: Fernando Lavanderos, Rodrigo Saquel, Galut Alarcón / Original Music: Sebastián Vergara / Cast: Cristóbal Palma, Ragni Orsal Skogsrod, ?saac Arriagada, Will Danger-Porter / Producer: Matías Cardone, Macarena Cardone, Macarena Concha / Production Co.: ?nvercine Producciones / World Sales: ?nvercine Producciones / Chile / 2013 / DCP / Colour / 90´ / Spanish, English, Norwegian; English, Turkish s.t.



Reportage by Mariangiola Castrovilli -Istanbul 2014